Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

A.S.D. FEGINO

STORIA

Storia del Fegino dal 1973 ad oggi.

STORIA DEL FEGINO DAL 1973 AD OGGI
La societa' calcistica e' stata fondata il 28 agosto 1973 con il nome G.S. Fegino-tripepi in onore del presidente fondatore, che insieme ad un gruppo di appassionati sportivi ha voluto iniziare una nuova avventura in 3^ categoria del comitato provinciale di Genova della lega nazionale dilettanti.
L'anno successivo (1974) si fonde con il G.S. Cartusia e grazie alla fusione partecipa al campionato di 2^ categoria con la denominazione G.S. Fegino Cartusia .
Nel 1975 l'assemblea dei soci cambia la ragione sociale da G.S. Cartusia a G.S. Fegino.
Fino al campionato 1978/79 la squadra partecipa al campionato di 2^ categoria con risultati mediocri ma con molto entusiasmo.
Nel 1979 grazie alla fusione con il G.S. Italimpianti disputa il campionato di 1^ categoria e con l'ingresso di un nuovo sponsor prende la denominazione di G.S. Fegino mobili casaccia.
Dal 1979 il nuovo presidente è il Cav. Armando Sicilia che rimarrà in carica fino al 2007 (ben 28 anni).
Negli anni successivi (dal 1979 al 1982), in 1^ categoria, la squadra lotta quasi sempre nelle parti basse della classifica.
Nel campionato 1982/83 la società cambia sponsor e prende la denominazione di G.S. Fegino camisasca sport.
Il nuovo entusiasmo porta buoni risultati negli anni successivi, sfiorando molte promozioni alla categoria superiore, fino a centrare l'obiettivo nel campionato 1988/89.
Infatti nel 1988/89 il G.S. Fegino vince il campionato di 1^ categoria e sale in Promozione, con il mitico presidente Sicilia e il vulcanico allenatore Giorgio Favara.
L'anno successivo (1989/90) vede archiviare un ottimo 6° posto in Promozione.
Ma nel 1990/91, con la previsione di istituire il nuovo campionato di Eccellenza, il G.S. Fegino arriva all'ultimo posto ed è l'unica squadra a retrocedere. E' finito un ciclo che ha dato enormi soddisfazioni e cocenti delusioni.
Nel 1991/92 il G.S. Fegino ricomincia una nuova avventura nel campionato di 1^ categoria con un nuovo allenatore, Aldo Panico, che negli anni successivi (dal 1992 AL 1998), sarà sempre protagonista a volte nelle primissime posizioni altre volte no. Un susseguirsi di campionati dignitosi portano alto il nome del fegino nell’ambiente calcistico genovese.
La svolta si ha nel 1998 con l'ingresso in società del vice presidente Gino Grasso e il nuovo allenatore Achille Furbesco.
L'ottima squadra del campionato 1998/99 arriva al 3° posto combattendo fino all'ultima giornata per il primato.
Nel campionato 1999/2000, fra entusiasmanti prestazioni, il G.S. Fegino ottiene un fantastico 2° posto che permette di accedere alle finali per la promozione. Peccato che nel girone finale i risultati non siano altrettanto brillanti compromettendo il passaggio di categoria (3° posto con due sconfitte e una vittoria).
Nello stesso anno il Fegino disputa la finale di Coppa Liguria arrivando al 2° posto.
Nel 2000/01 con il 4° posto finisce un ciclo (con l'allenatore Furbesco) che ha dato grandi soddisfazioni ma anche qualche delusione.
Nel 2001/02 la società rifonda la squadra ma, nonostante il ritorno dell'allenatore Favara, i risultati sono deludenti con un salvataggio all'ultima giornata.
Nel 2002 il nuovo allenatore Giacomo Mori (giocatore storico del Fegino) porta nuovo entusiasmo che permetterà di fare i successivi campionati sugli scudi.
Il 2002/03 vede un 5° posto conquistato con prestazioni mediocri ma dignitose.
Il 2003/04 è un anno strepitoso, la squadra, pur non essendo fortissima, sfodera prestazioni esaltanti giocandosi il primato fino alle ultime giornate e arrivando nelle primissime posizioni.
Il 2004/05 non lascia segni evidenti e sancisce l'addio di Mori dal Fegino.
Nel 2005/06 con il nuovo allenatore Luigi Schettino, dopo un anno di insoddisfazioni, la squadra retrocede in 2^ categoria, come ultima, senza fare i play-out.
Nel 2006/07, grazie alla fusione con una società amica, la squadra può continuare a partecipare al campionato di 1^ categoria con la nuova denominazione A.S.D. Medioponente Fegino.
Nonostante il forte impegno della dirigenza e il nuovo allenatore Piero Pardu, una serie di sventure portano nuovamente alla retrocessione diretta in 2^ categoria, come penultima, senza fare neanche i play-out.
Dal 2007 la società ha un nuovo presidente, Mario Bernardo che succede allo storico presidente Armando Sicilia (nominato presidente onorario) che continuerà a seguire la squadra come primo tifoso.
Inoltre la società cambia nuovamente denominazione ritornando a chiamarsi A.S.D. Fegino.
Dopo 29 anni di presenza in 1^ categoria, dal 2007/08 la squadra partecipa al campionato di 2^ categoria.
Nel campionato 2007/08, l'allenatore è nuovamente Luigi Schettino. Dopo un girone di andata sugli scudi e ottime prestazioni, la squadra comincia a dimostrare qualche limite arrivando nel finale al 5° posto che permette di accedere ai play-off, ma senza successo.

Nel 2008/09, come l'anno precedente, manca la determinazione nei momenti decisivi, nonostante buone prestazioni, infortuni di pedine importanti fanno il resto. L'obiettivo play-off è comunque raggiunto con il 5° posto, ma non si andrà oltre.
Il 2009/10 vede sempre la squadra protagonista che però arriva solo al 5° posto, dopo una lunga permanenza al 3°. I play-off illudono sull'esito finale, dopo la vittoria contro la favoritissima Rossiglionese, ma la sconfitta con lo Sporting Casella sembra una beffa, invece l’ottimo 2° posto basta (dopo i ripescaggi) per la conquista della meritata promozione in 1^ categoria.
Nel 2010/11 finalmente, dopo 3 anni, la squadra è promossa in 1^ Categoria. Campionato sofferto sempre in lotta per non retrocedere fino all'epilogo dei play-out, arrivati con il quartultimo posto. Con il Borzoli una sconfitta e un pareggio condannano il Fegino alla retrocessione nuovamente in 2^ categoria.
2011-12, Cambio di allenatore, arriva Russo Giuseppe e con lui arrivano nuovi giocatori, per intraprendere una nuova avventura in 2^ categoria. Dopo la terza sconfitta viene esonerato l'allenatore Russo a cui subentra la coppia Oliva-Rignanese che però arrivano alla 7^ giornata senza fare punti poi le cose cominciano a stabilizzarsi con due vittorie e due pareggi.
La società comunque, dopo due mesi, sostituisce la coppia di allenatori con il giovane Susino Antonello (allenatore/giocatore). La squadra dopo un mesetto di assestamento comincia una furiosa rimonta che vede imporsi giornata dopo giornata anche sulle prime in classifica con risultati sorprendenti, fino a guadagnarsi la meritata salvezza e poi a sfiorare i play-off.
Un campionato a due facce, ma decisamente divertente nella seconda parte con la squadra tutta unita intorno al nuovo allenatore per raggiungere l'obiettivo salvezza.
2012-13, La società dà fiducia a Susino per intraprendere il nuovo campionato di 2^ cat..
La squadra inizia bene ma non è più spumeggiante come il campionato precedente e pian piano perde contatto dalle prime. Arriva comunque a conquistare meritatamente un posto nei play-off come 5^.
In semifinale perde il doppio confronto con Struppa e poi perde anche la finalina con Sestri 2003, classificandosi 4^. L'avventura di Mister Susino col Fegino finisce qui, dopo un anno e mezzo di grandi soddisfazioni e gioco divertentissimo ma anche qualche delusione.
Una nota di colorito entusiasmo arriva dai numerosi tifosi "Ultras Fegino" che seguono la squadra dall'anno precedente con canti, bandiere, striscioni e petardi.
2013-14, La squadra è affidata all'ex giocatore del Fegino, Rignanese (fresco di patentino) sempre accompagnato da Oliva come secondo. L'inizio non è dei migliori ma nella seconda parte del campionato la squadra infila una serie di risultati positivi che la fanno arrivare ad un soffio dalla zona play-off. L'8° posto non da merito alla squadra che in alcuni momenti ha fatto vedere del buon calcio.
2014-15, Il Mister è sempre Rignanese che con un anno di esperienza affronta un nuovo campionato con una rosa in parte rinnovata. Il campionato per la prima volta è a 14 squadre. Purtroppo varie vicissitudini non permettono di fare un campionato al vertice, anzi fino all'ultima giornata la squadra si gioca i play-out che vengono comunque evitati. L'8° posto finale lascia l'amaro in bocca per una stagione che poteva essere diversa. Le strade tra Mister Rignanese e Fegino sono a un bivio.
2015-16, Cambio di allenatore, arriva Mister Faraci Bruno, proveniente da esperienze vincenti nei campionati giovanili. Il nuovo Mister porta una ventata di novità, con tanti ragazzi che ringiovaniscono la squadra e un crescente entusiasmo fin dall'inizio. La squadra inizia bene e si porta nelle prime posizioni ma poi accusa le vertigini e perde contatto con il vertice. I giovani deludono e sarà la vecchia guardia a portare la squadra a un 7° posto lontanissimo dalla zona play-off.
2016-17 Viene confermato mister Faraci, che rinnova ulteriormente la squadra con tante novità. La squadra però stenta. I nuovi arrivi non danno quella marcia in più sperata, e si galleggia sempre nella bassa classifica.

 

I NOSTRI SPONSOR